fbpx

Masaru Emoto lo ha sempre sostenuto, l’acqua ascolta.

Il super segreto dell’acqua

Chi è Masaru Emoto.

Masaru Emoto è uno scienziato che ha studiato a lungo le molecole dell’acqua. Il dottor Emoto ha cominciato ad analizzare l’acqua presente in natura prelevando quella dei fiumi, dei laghi, dei ghiacciai in giro per tutto il pianeta, l’ha congelata ed ha analizzato al microscopio i cristalli che essa forma.

Cosa ha notato? che essa si compone di strutture belle e strutture brutte,  simmetriche ed asimmetriche armoniche e disarmoniche. Le strutture brutte corrispondevano a quelle di acqua proveniente da fonti inquinate, paludi,  acque trattate da sostanze chimiche ecc… Mentre le strutture più belle erano quelle provenienti da acque di sorgenti pure di montagna.

Perché?

Perché l’acqua è come un nastro magnetico liquido, è capace di ascoltare e registrare in modo molto sensibile le informazioni energetiche che riceve dall’ambiente con cui viene a contatto, parole scritte ed intenzioni.

L’acqua cristallizzata e fotografata sottoposta a belle parole, pensieri positivi e preghiere, ma questo lo vedremo più avanti forma cristalli bellissimi come quelli dei fiocchi di neve, mentre l’acqua sottoposta alle brutte parole presenta cristalli amorfi privi di armonia.

 Le emozioni negative,  le parolacce come anche la musica rock contengono basse frequenze, mentre parole dolci, amorevoli e la musica classica contengono alte frequenze. Alla base di queste dinamiche vi è la teoria dei campi morfogenetici come pure la teoria della coerenza elettromagnetica quantistica (QED) che si basa sul concetto di risonanza in cui nell’acqua si viene a formare una sorta di sintonia vibratoria tra le molecole che la compongono ad un campo elettromagnetico, grazie a questa correlazione si forma una struttura chiamata dominio di coerenza capace di assorbire dall’ambiente energia ad alto contenuto quantistico.

Ma cosa è capace di caricare particolarmente l’acqua?

La preghiera.

L’acqua benedetta ha generato molte guarigione ed è il primo presidio utilizzato durante gli esorcismi.

Quale essa sia, verso un dio o l’universo, tale esperienza ha in se le vibrazioni del sentimento e dell’emozione che accompagnano la parola, la risultante è una vibrazione in grado di intervenire sulla materia modificandola. L’acqua sottoposta a preghiera genera cristalli bellissimi. Quella prelevata dai luoghi sacri è carica di energia.

Ora una riflessione: Il corpo umano è composto del 70% di acqua, significa che quando egli pensa e dice modifica il campo morfogenetico dell’acqua, ciò lascia una traccia sia nel bene che nel male, le parole operano e non rimane nulla senza effetto.

La materia è energia, particelle subatomiche dette “quanti” costituiscono mattoncini di energia che vibra a determinate frequenze, anche se le parole non uccidono possono creare le condizioni affinché modificano nel bene o nel male un organismo.

 Dunque attenzione a lanciare maledizioni ed improperi, ma utilizziamo frasi d’amore per portare armonia nel creato.

Ora però voglio mostrarvi questo esperimento che ho fatto con i fagioli.

Ho preparato 3 vasetti vuoti nei quali  come facevamo a scuola ho inserito del cotone idrofilo e dei fagioli.

Su ciascun barattolo di vetro ho scritto delle frasi, sul primo frasi d’amore, sul secondo anche sul terzo frasi d’odio, poi ho annaffiato i fagioli quotidianamente con la stessa quantità d’acqua, un particolare il secondo barattolo con frasi d’amore stato annaffiato con acqua benedetta proveniente da Lourdes (aveva quasi 30 anni) ma ora guardate barattolo per barattolo.

Il primo da sinistra con parole d’amore mostra una pianta rigogliosa. Ma guardate il secondo con le parole d’amore intorno che come detto è stato innaffiato con acqua benedetta, è ancora più rigorosa la crescita della pianta incredibile no? guardate ora il barattolo con sopra scritte le parolacce, mostra muffa!  Capito muffa! Straordinario no?

Grazie. Cesare Valocchia

Cesare Valocchia

Cesare Valocchia è nato a Roma nel 1970. Perito tecnico in telecomunicazioni con alle spalle corsi specialistici in fibre ottiche e trasmissione dati, coltiva due passioni: il volontariato e l’ufologia. Istruttore di manovre di rianimazione cardio-polmonare adulto e bambino, ha raccolto le sue esperienze di volontario sui mezzi del servizio di emergenza sanitaria nazionale 118 di Roma in un ebook dal titolo: “ Non dirmi grazie ”. Il suo motto è: Aiutare chi soffre è il miglior pagamento. Dai primi anni 90 si occupa di avvistamenti e dal 2011 cura personalmente il sito di ufologia www.myuforesearch.it del quale è responsabile. Le sue ricerche sul legame apparizioni mariane e fenomeno ufo sono disponibili nel suo sito. E’ membro del Cun ( Centro Ufologico Nazionale), sulla cui rivista ufficiale è stato pubblicato, nel maggio 2017, il suo studio sugli oggetti volanti non identificati a Medjugorje.

Lascia un commento