fbpx

L’inganno UFO della Vergine Maria nell’Islam ma anche nell’induismo.

L’inganno extraterrestre ovunque nel mondo.

Spesso ho letto articoli di blog, commenti sul web e sui social che le apparizioni del culto della Vergine Maria sono di pertinenza del mondo cattolico Cristiano ciò non corrisponde al vero.

Che mi occupo dell inganno extraterrestre che si cela dietro le apparizioni mariane lo sanno molti, ma vorrei far notare che tale inganno è diffuso un po’ ovunque sul pianeta.

Voglio prima raccontarvi di quanto lo sia nell’islam e poi un fatto accaduto tra gli induisti con il racconto riportato da un giornale locale in India.

Non solo a Fatima, a Lourdes, Garabandal si assiste a pellegrinaggi per richieste di guarigioni fisiche e spirituali ma  anche ad Harissa, Damasco, Samaliut, Assut e Zeitun, quindi Libano, Siria, Egitto, Iran.

Uomini e donne musulmane si recano in luoghi come l’Egitto ad esempio per chiedere “grazie”, nello specifico in questo paese esistono almeno una decina di luoghi che commemorano il viaggio della Sacra Famiglia.

Ogni anno in occasione della festa della dormizione di Maria assunzione almeno un milione di pellegrini si recano nel sud dell’Egitto nei vari santuari. Quello  di Giabal Al-Tair a circa 200km dal Cairo è il più famoso.

Un altro luogo che a 380 km dal Cairo a 7 km da Assiut qui la tradizione vuole che la Vergine si sia riposata in una grotta e quindi luogo di pellegrinaggio.

Un luogo molto celebre sempre meta di preghiera è Zeitun, qui le apparizioni della Vergine sono cominciate nel 1968 il fenomeno è durato diversi mesi, su YouTube troverete video ed immagini, cristiani e musulmani si sono ritrovati a pregare insieme perché videro una sagoma bianca sulla Cupola della chiesa.

Un’ altra apparizione che ancora dura risale al 1982 a Damasco nel quartiere di Soufanieh mentre un’icona della Madonna trasuda olio sempre vicino Damasco esiste un santuario il Mausoleo di  Settenia Zainab la figlia di Fatima e Ali il fondatore dello sciismo.

Un ulteriore pellegrinaggio di  musulmani inaspettatamente parte dall’Iran ed  è diretto a Fatima in Portogallo, ricordiamo che Fatima è  il nome della figlia di Maometto.

Maria nel Corano

I musulmani si mettono in cammino verso questi santuari mariani, sapendo che Maria è la donna più elogiata nel Corano, l’unica donna nominata per nome, definita “Siddīqah” (verace, credente, santa), titolo riservato agli uomini (siddīq).

Solo di essa è detto nel Corano che Dio l’ha “eletta” (inna Allāh istafāqī), e per due volte; e che Dio l’ha preferita su tutte le donne della terra (wa-faddalaki ‘ala nisā’ al-‘ālamīn); anzi, era consacrata (innī nadhartu mā fī batnī muharraran) nel seno della sua mamma, prima  della nascita. 

Più ancora, un detto sacro della tradizione dice che ogni bambino, quando nasce, è “toccato” da Satana, all’eccezione di Maria e suo figlio; detto che somiglia al concetto dell’Immacolata Concezione.

Come si è manifestata la” Vergine Maria” in India?

Leggete qui:

In India, gli alunni di una scuola hanno raccontato che  la Vergine Maria è apparsa loro dopo aver percepito un forte odore di gelsomino.

Alcuni  studenti  sia indù che  cattolici in India affermano di aver assistito a un’apparizione di Cristo e a diverse apparizioni della Vergine Maria accompagnate dal profumo di gelsomino, tale apparizione si è accompagnata  a fenomeni di pentimento e alla guarigione di un di una ragazza che aveva un problema all’orecchio .

Il luogo delle presunte apparizioni è la chiesa di Sant’Ambrogio e la scuola elementare inferiore a Edavanakkad, nell’estremo stato sudoccidentale dello Stato del  Kerala, a 16 miglia a nord-ovest di Kochi.

La parrocchia e la scuola adiacente sono sotto l’arcidiocesi di Verapoly. Le due apparizioni mariane sono avvenute in almeno due date separate.

Il vice parroco della chiesa, padre Merton D’Silva, ha affermato che le autorità dell’arcidiocesi hanno adottato un approccio  “attesa e valutazione” prima di intervenire, riporta il sito di notizie Matters India.

Matters India ha raccontato le apparizioni basandosi su una nota apparsa su un cartellone parrocchiale  affisso dal parroco, padre Mathew D’Cunha.

Secondo quanto riferito, l’apparizione è iniziata il 28 settembre 2017 quando una studentessa della scuola, una ragazza indù di nome Krishnaveda, è andata in chiesa per pregare per il suo problema all’orecchio, che ha bagnato con dell’acqua santa. e dopo pochi istanti ha comunicato  ai suoi compagni di studio che l’acqua  aveva immediatamente curato l’orecchio.

I bambini usciti da scuola per andare in chiesa, invece alzando lo sguardo hanno visto in cielo una visione, davanti loro hanno era apparso il Cristo flagellato. Hanno recitato  il nome di Gesù e sono entrati  in chiesa per ringraziare Dio di aver guarito l’orecchio della ragazza.

L’unica ragazza cattolica tra loro, Ambrosiya, si è offerta a quel punto volontaria per guidare gli studenti nella recita del rosario. Tuttavia non conoscendo i misteri del rosario ha cercato l’aiuto di un insegnante. I bambini  raccolti in preghiera sono stati raggiunti dall’insegnante  verso le 13:45 del pomeriggio a quel punto una delle ragazze, di nome Anusree, ha detto all’insegnante che la Beata Vergine era in piedi sotto l’altare.

Hanno riferito tutti di sentire l’odore del fiore di gelsomino. La presunta apparizione ha detto ai bambini di avvicinarsi, il che ha spaventato tutti i bambini. Una delle ragazze presenti di nome Sivanya, ha detto alla Vergine di volersene andare.

Durante l’uscita dei bambini fuori dalla chiesa, le ragazze hanno detto che l’apparizione li ha seguiti e li ha implorati di non andarsene. Di corsa una maestra è andata ad avvertire le altre maestre, mentre alcuni bambini sono andati dal viceparroco, padre D’Silva.

Quando D’Silva ha riaccompagnato  i bambini in chiesa per farli pregare, i bambini hanno affermato di vedere la Vergine Maria che era di nuovo in piedi sotto l’altare, ma gli adulti non potevano vederla

Secondo i bambini, l’apparizione ha promesso loro un aiuto negli studi e ha promesso di inviare loro lo Spirito Santo. L’apparizione promise anche  di portarli in paradiso.

Quando si è diffusa la notizia dell’apparizione, la gente ha cominciato a radunarsi in chiesa. I genitori dei bambini li hanno presi e portati subito a casa.

Il 3 ottobre 2017 una grande folla ha pregato il rosario in chiesa con i presunti veggenti. Dopo un pò tutti hanno iniziato a percepire il profumo del fiore di gelsomino e di nuovo hanno rivisto  la Vergine Maria.

Un prete a quel punto ha chiesto ai bambini di indicare il punto esatto. Testimoni presenti  hanno visto una luce brillante e il sacerdote ha detto di aver sentito qualcuno accarezzargli la testa.

Molti testimoni  hanno affermato di aver ricevuto il dono del pentimento mentre pregavano.

L’inganno di questa entità come detto numerosissime volte in questo sito è palese ed interessa più persone possibili, non necessariamente cattoliche, appare come visto anche in altri credi ed il suo unico scopo è chiedere di pregare, lo sapete no? perchè chiede di fare ampio uso della preghiera…

Se l’articolo ti è piaciuto per favore condividilo.

Grazie Cesare Valocchia

Cesare Valocchia

Cesare Valocchia è nato a Roma nel 1970. Perito tecnico in telecomunicazioni con alle spalle corsi specialistici in fibre ottiche e trasmissione dati, coltiva due passioni: il volontariato e l’ufologia. Istruttore di manovre di rianimazione cardio-polmonare adulto e bambino, ha raccolto le sue esperienze di volontario sui mezzi del servizio di emergenza sanitaria nazionale 118 di Roma in un ebook dal titolo: “ Non dirmi grazie ”. Il suo motto è: Aiutare chi soffre è il miglior pagamento. Dai primi anni 90 si occupa di avvistamenti e dal 2011 cura personalmente il sito di ufologia www.myuforesearch.it del quale è responsabile. Le sue ricerche sul legame apparizioni mariane e fenomeno ufo sono disponibili nel suo sito. E’ membro del Cun ( Centro Ufologico Nazionale), sulla cui rivista ufficiale è stato pubblicato, nel maggio 2017, il suo studio sugli oggetti volanti non identificati a Medjugorje.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *