fbpx

Il Papa testimone del “Miracolo del sole”. Il racconto sbalorditivo.

Molti di voi probabilmente non lo sapranno ma è documentata una testimonianza molto importante all’interno della Chiesa per quanto riguarda il fenomeno del sole danzante  o se preferite il miracolo del Sole. Sì proprio quello dei fatti di Fatima o più recentemente di Medjugorje. 

Chi fu dunque il testimone di  un fatto così incredibile?

L’ultimo dogma della Chiesa dopo quelli celebri a partire dal Concilio di Efeso nel 431 che sancì la Vergine Maria come la madre di Dio, il Concilio di Costantinopoli del 553 che affermò la sua perpetua verginità poi il dogma dell’Immacolata del 1850 con Pio IX, giungiamo al dogma dell’ Assunzione proclamato nel 1950 da Pio XII dopo che quest’ ultimo aveva consultato l’episcopato mondiale, per far si che si pronunciasse o meno con votazione favorevole o sfavorevole sull’assunzione della Vergine Maria in cielo al momento della morte in anima e corpo. 

Sapete che l’esito è stato favorevole.

Il protagonista della danza anomala del sole pochi giorni prima della proclamazione del dogma fu Papa Pacelli ossia Pio XII. Mentre per lunghi anni la sua testimonianza poteva sembrare surreale e poco credibile, è stato scoperto un appunto proprio di Papa Pio XII nell’archivio della famiglia Pacelli.

L’ appunto autografo è sul retro di un foglio dattiloscritto preparato per un udienza, in poche righe scritte a matita il Papa racconta senza toni sensazionalistici l’evento di cui fu testimone. La visione di un globo solare roteante o semplicemente danzante che era possibile fissare senza recare danno alla vista.

Appunti PioXII
Appunti PioXII

La testimonianza unica è la stessa documentata da migliaia di persone nel mondo durante il riproporsi di questo evento specifico ed in definitiva ricalca esattamente il racconto della folla di Fatima e dei tre pastorelli nella data del 13 ottobre 1917.

Ecco il link per chi voglia leggere interamente il racconto di quella giornata.

Era il 30 ottobre 1950», antivigilia del giorno della solenne definizione dell’Assunzione, spiega Pio XII. Il Papa si accingeva per proclamare dogma di fede ciò che la Chiesa aveva sempre creduto fin dai primi secoli, e cioè l’assunzione corporea in cielo della Madonna al momento della morte

Verso le quattro di quel pomeriggio faceva «la consueta passeggiata nei giardini vaticani, leggendo e studiando». Pacelli ricorda che, mentre saliva dal piazzale della Madonna di Lourdes «verso la sommità della collina, nel viale di destra che costeggia il muraglione di cinta», sollevò gli occhi dai fogli. «Fui colpito da un fenomeno, mai fino allora da me veduto. Il sole, che era ancora abbastanza alto, appariva come un globo opaco giallognolo, circondato tutto intorno da un cerchio luminoso», che però non impediva in alcun modo di fissare lo sguardo «senza riceverne la minima molestia. Una leggerissima nuvoletta trovavasi davanti». «Il globo opaco – continua Pio XII nell’appunto – si muoveva all’esterno leggermente, sia girando, sia spostandosi da sinistra a destra e viceversa. Ma nell’interno del globo si vedevano con tutta chiarezza e senza interruzione fortissimi movimenti”. 

Vedete,  ora voglio spezzare una lancia a mio favore. 

Sappiamo tutti che non era il sole, né tantomeno un’allucinazione. A Fatima 50000 testimoni hanno sofferto un allucinazione? Suvvia con che coraggio fare un’affermazione del genere! Forse il Cicap potrebbe dirlo ma non voi appassionati di ufologia che ovviamente sapete bene essere un ufo, perché lo grido  al mondo da anni, le apparizioni mariane sono un fenomeno

E S C L U S I V A M E N T E  extraterrestre.

Che il Papa non abbia sofferto di qualche tipo di allucinazione, è testimoniato sempre da lui che rincara la dose dicendo di aver assistito allo stesso fenomeno anche il giorno dopo! E anche il 1° novembre il giorno della definizione del dogma dell’Assunta e poi ancora l’8 novembre. 

Chiaro no?!

I giorni successivi Papa Pacelli ha dichiarato in più occasioni di aver cercato alla stessa ora ed  in condizioni simili quali quelle atmosferiche, e allo stesso orario di guardare il sole ma di non essere riuscito perché abbagliato! 

Il Papa raccontò tale evento ad un gruppo ristretto di cardinali intimi tra i quali  ill Cardinal Tedeschini il quale l’anno successivo nell’ Ottobre 1951 contatto’  Pio XII chiedendo il permesso di raccontare l’evento durante un’omelia che sarebbe avvenuta a Fatima, ma il Papa disse:” Non è il caso”.

Papa Pacelli concluse l’appunto sull’evento con:

 “Questa è in brevi e semplici termini, la pura verità “

Un ultimissima “chicca” alla morte di Pio XII il 9 Ottobre 1958 molti ufo forse a dimostrazione di qualcosa, sorvolarono la tenuta papale di Castel Gandolfo in provincia di Roma. Ne da testimonianza uno dei più grandi ufologi italiani il Console Alberto Perego nel suo libro “L’Aviazione Elettromagnetica di altri pianeti opera tra noi”:

Il 9 ottobre 1958 Pio XII si spegneva a Castelgandolfo. Nel Pomeriggio furono visti due dischi sorvolare la Villa Papale, ove era la salma del Pontefice. La stessa sera, alle 21,10, un globo luminoso, da Castelgandolfo sorvolò Roma, soffermandosi per pochi secondi, sul Vaticano. Centinaia di persone videro questo globo, e fortunatamente, anch’io, quella sera vidi saettare con luce brillante azzurra detto globo, trovandomi a passeggio a Piazza Farnese con mia moglie”.

Sono certo ma lo sarete anche voi che il Papa era estremamente sicuro della sua visione, forse troppo, troppo lontano vista la sua cultura, il periodo storico e  la conformazione clericale nel capire che aveva assistito all’avvistamento di un ufo, con tutti I risvolti che derivano dal comprendere l’ inganno che si cela dietro il fenomeno.

Troverete tutto nel mio libro il contatto UFO alieno nella storia Cristiana 

Grazie a tutti

Cesare Valocchia

Cesare Valocchia

Cesare Valocchia è nato a Roma nel 1970. Perito tecnico in telecomunicazioni con alle spalle corsi specialistici in fibre ottiche e trasmissione dati, coltiva due passioni: il volontariato e l’ufologia. Istruttore di manovre di rianimazione cardio-polmonare adulto e bambino, ha raccolto le sue esperienze di volontario sui mezzi del servizio di emergenza sanitaria nazionale 118 di Roma in un ebook dal titolo: “ Non dirmi grazie ”. Il suo motto è: Aiutare chi soffre è il miglior pagamento. Dai primi anni 90 si occupa di avvistamenti e dal 2011 cura personalmente il sito di ufologia www.myuforesearch.it del quale è responsabile. Le sue ricerche sul legame apparizioni mariane e fenomeno ufo sono disponibili nel suo sito. E’ membro del Cun ( Centro Ufologico Nazionale), sulla cui rivista ufficiale è stato pubblicato, nel maggio 2017, il suo studio sugli oggetti volanti non identificati a Medjugorje.

2 pensieri riguardo “Il Papa testimone del “Miracolo del sole”. Il racconto sbalorditivo.

  • 12 Ottobre 2021 in 11:33
    Permalink

    La mia non é una pokemica quanto piuttosto una domanda, perché la madonna di manifesta a ragazzi, o a qualcuno perché vorrebbe, giustamente, un diverso comportamento tra umani, é non si rivolge anche ai potenti del mondo a perorare la causa di pace? mi sembrerebbe piú giusto e magari piú risolutivo, credo.

    Rispondi
    • 12 Ottobre 2021 in 11:52
      Permalink

      Giusta osservazione,la domanda da porsi è: È la Vergine? Se cerca nella sezione Apparizioni Mariane di questo sito avrà qualche risposta e noterà il mio libro in cui cerco di rispondere a molti quesiti.Grazie

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *