fbpx

La stella cometa era un UFO? Gesù un extraterrestre. Questo documento ti farà pensare.

Sin da bambino sono rimasto affascinato dal racconto della stella che guidò i Magi verso il luogo di adorazione del figlio di Dio . Per teologi ed esegeti la stella cometa è stata sempre una bella leggenda orientale arricchita con dettagli pittoreschi volti a rafforzare un insegnamento teologico, ma facciamo alcune considerazioni.

Negli ultimi anni in cui ho approfondito il mio studio sul fenomeno ufologico e le sue implicazioni soprattutto legate al credo cattolico cristiano su chi fosse realmente il figlio di Dio. Ho maturato l’idea, che vi propongo in questo link che Gesù fosse un extraterrestre, illustro quindi  le mie deduzioni, sulò fatto che il Messia fosse stato in realtà un essere proveniente dalle stelle.

Sono tutti i racconti della natività dei Vangeli apocrifi che fanno riflettere,infatti se li leggete capite bene che Gesù proveniva da un altro pianeta, anche la sua nascita non sembra essere stata quella classica di un nascituro normale. Per gli interessati, a questo link (LIBRO ) trovate il mio testo sull’ interferenza operata da entità extraterrestri sullo sviluppo delle credo cristiano  e l’inganno che si cela alle spalle dell’umanità.

Dalla nascita atipica di Gesù Cristo giungiamo all’arrivo della stella cometa descritta con un astro ma che invece sembra  essere un oggetto volante controllato in modo intelligente. Lo stesso Origene uno dei principali teologi cristiani dei primi tre  secoli, nato nel 185 ad Alessandria d’Egitto disse: “Sono dell’opinione che la stella d’ Oriente fosse una stella diversa, che non aveva nulla a che fare un quelle che si presentano nella volta celeste. Sicuramente apparteneva a quel tipo di stelle che di volta in volta di solito, appaiono  in cielo e che i Greci di solito differenziano dando loro nomi che si riferiscono alla loro configurazione, li chiamano con il nome di travetti ignei, fanali posteriori, barili e molti altri.”

Origene menziona ” fanali posteriori” e fa riferimento a “barili”,  forme riconducibili a oggetti volanti noti all’ufologia moderna.

Sono stati fatti calcoli matematici per cercare di dipanare il mistero su cosa fosse la luce che guidò i Magi, si è parlato di congiunzioni poiché la fatidica notte ci fu una congiunzione astrale tra Giove Saturno, questo fu verificato dal famoso astronomo Keplero che 17 dicembre del 1603 assistette a tale  fenomeno personalmente e basandosi sui calcoli astronomici e sul racconto del rabbino Abrabanel dedusse che la stella cometa non fu altro che la congiunzione dei due pianeti.

La cosa però non è corretta poiché Gesù nacque in estate e non in inverno, inoltre la congiuzione durò solamente due ore, gli spostamenti erano di solito effettuati durante il giorno, quindi  un po’ difficile pensare di orientarsi di notte con una congiunzione planetaria non visibile dal sorgere del Sole.

Nei Vangeli stessi traspare che ne Erode ne i suoi sacerdoti profondi conoscitori dell’astronomia fossero a conoscenza della presenza della stella, non è strano che sia sfuggita  alla loro osservazione? Fosse stata una meteora sarebbe stato plausibile, a questo punto non avrebbe potuto indicare nessuna destinazione non trovate?

Nel 1996 ricordo molto bene nel cielo la cometa Hale-Boop perché rimase visibile 18 mesi. Facendo un discorso molto semplicistico mi viene in mente di quando la guardavo stagliata nel cielo, da osservatore quale ero posizionato a terra, l’astro si mostrava fisso nel cielo, come del resto la Luna e mi domandavo come un corpo immobile potesse indicare una direzione, la mia mente corse proprio all’evento della Natività.

Sarebbe come dire a qualcuno che vuole venire a casa tua prenda come riferimento la Luna, impossibile tracciare anche una perpendicolare dal momento che gli astri dovrebbero essere allineati.

I Magi invece il riferimento lo avevano eccome, li  anticipava e guidava passo passo un po’ come la nuvola di Yahweh in Esodo, nessun esplosione di Nova , Supernova o meteora.

Il Vangelo di Matteo è molto esplicito riguardo la descrizione : ” Ed ecco la stella , che avevano visto nel suo sorgere, li precedeva,  finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino.”

Sembra chiaro quindi che unendo  i puntini che partono da un oggetto volante che annuncia la venuta del Messia, il racconto della Natività dei Vangeli apocrifi, ed i tanti episodi di vita del Salvatore che tutto abbia un filo conduttore il cui denominatore comune è un intervento extraterrestre e non esiste una matrice divina.

Ma prima di concludere vi lascio una “chicca”.

Qualcuno di voi ha mai sentito parlare del progetto Aquarius? Se non lo sapete il progetto segreto riguardava la ricerca di alieni e la loro presenza sul nostro pianeta, è uno dei tanti progetti segreti del segretissimo gruppo MJ12, nello specifico riguarda il recupero da parte del governo degli Stati Uniti d’America dell’EBE J-ROD (l’entità biologica extraterrestre) su cui ho scritto questo articolo.

Che il progetto Aquarius non sia una leggenda ne è testimonianza questo documento giunto al Dott. Greer nel 2014, si trova pubblicato nel suo sito, e’ un fascicolo dell’Usaf non ufficiale, è giunto a lui da un whistle-blower affidabile e riguarda il PROGETTO AQUARIUS

ecco il link ed il documento sotto per chi volesse leggerlo.

Vi allego qui sotto il pdf vero e proprio del PROGETTO AQUARIUS per chi abbia voglia di leggerlo interamente.

Una pagina mi ha incuriosito delle decine e decine che ho letto nelle mie ricerche. Ecco la parte che mi fatto strabuzzare gli occhi e sotto la traduzione

PA page x

” TOP SECRET {TS/ORCON} La maggior parte dei documenti governativi relativi ad avvistamenti UFO, incidenti e politiche governative, incluso il Progetto Blue Book, sono stati rilasciati al pubblico sotto il FOIA o sotto vari altri programmi di rilascio. MJ12 ha ritenuto che i restanti documenti e informazioni {non relativi al Progetto Aquarius} relativi a fatti tecnologici riguardanti questioni mediche degli Alieni, e il fatto che un alieno sia stato catturato vivo ed è sopravvissuto per tre anni in segreto, non possono essere rilasciati al pubblico per paura le informazioni sarebbero ottenute da SHIS. C’erano altre informazioni ottenute da EBE che sono state ritenute sensibili e non divulgabili al pubblico. In particolare, Project Aquarius Volume IX, che riguarda le tracce della prima visita aliena sulla terra di circa 5.000 anni fa. EBE ha riferito che 2000 anni fa i suoi antenati hanno piantato una creatura umana sulla terra per assistere gli abitanti della terra nello sviluppo di una civiltà. Questa informazione era solo vaga e l’identità esatta o le informazioni di base su questo homo-sapien non sono state ottenute. Indubbiamente, se questa informazione fosse resa pubblica, causerebbe un panico religioso mondiale. MJ3 ha sviluppato un piano che consentirà il rilascio del Progetto Aquarius, dai volumi I al III. Il programma di rilascio prevede un rilascio graduale di informazioni per un periodo di tempo al fine di condizionare il pubblico per future divulgazioni. L’allegato 5 di questo briefing contiene alcune linee guida per i futuri rilasci pubblici. PAGINA 7 di 9 TOP SECRET TOP SECRET.

Che dire? Chi poteva essere l’essere venuto dallo spazio 2000 anni fa a portare sviluppo e civiltà? Un caso è?

Meditate gente…medidate.

Cesare Valocchia

Cesare Valocchia

Cesare Valocchia è nato a Roma nel 1970. Perito tecnico in telecomunicazioni con alle spalle corsi specialistici in fibre ottiche e trasmissione dati, coltiva due passioni: il volontariato e l’ufologia. Istruttore di manovre di rianimazione cardio-polmonare adulto e bambino, ha raccolto le sue esperienze di volontario sui mezzi del servizio di emergenza sanitaria nazionale 118 di Roma in un ebook dal titolo: “ Non dirmi grazie ”. Il suo motto è: Aiutare chi soffre è il miglior pagamento. Dai primi anni 90 si occupa di avvistamenti e dal 2011 cura personalmente il sito di ufologia www.myuforesearch.it del quale è responsabile. Le sue ricerche sul legame apparizioni mariane e fenomeno ufo sono disponibili nel suo sito. E’ membro del Cun ( Centro Ufologico Nazionale), sulla cui rivista ufficiale è stato pubblicato, nel maggio 2017, il suo studio sugli oggetti volanti non identificati a Medjugorje.

2 pensieri riguardo “La stella cometa era un UFO? Gesù un extraterrestre. Questo documento ti farà pensare.

  • 6 Ottobre 2021 in 14:41
    Permalink

    Articolo interessante,da leggere anche i libri di BIGLINO sulla Bibbia e gli extraterrestri anche nei canti di Natale se uno ci fa caso si fa questo riferimento vedi tu scendi dalle stelle..

    Rispondi
    • 6 Ottobre 2021 in 14:43
      Permalink

      La attendo qui per ulteriori commenti.Grazie!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *