fbpx

Una breve riflessione: L’intransigenza dei cristiani verso le opinioni diverse.

Come mai non si riesce a parlare con un credente cristiano quando le nostre ragioni non collimano con le loro? E’ evidente, fede e ragione non vanno d’accordo, mi sono sempre chiesto perchè le loro convinzioni siano così radicate a tal punto che non si possa intavolare una discussione.

Per me resta un mistero e in questo post vedrete come questa dichiarazione mi dia ragione. In realtà dimostrare apertura mentale verso idee che dissentono dalla propria non è per tutti, bisogna innanzitutto raccogliere dati, analizzarli con mente lucida, valutarli e poi affrontare un dibattito per dimostrare di aver compreso, questo con un cristiano non può avvenire, mi duole dirlo, poiché è talmente  forgiato sin dal catechismo, ed è  cresciuto con convinzioni assolutamente non dimostrabili perché basate sulla fede che lo ricordiamo, è puramente ed unicamente un atto di fiducia.

Sono un ufologo e studio il fenomeno extraterrestre da quasi  tre decenni e negli ultimi anni  il nesso tra apparizioni mariane, fenomeno ufo ed interazioni con il credo cattolico.

 La maggior parte dei credenti purtroppo non ha mai letto la Bibbia. Non hanno mai letto nemmeno il Pentateuco e se qualcuno tenta e dico tenta di spiegare loro chi era il famoso dio cui 2 miliardi di cristiani sono devoti, rifiutano le informazioni che lo configurano come un tiranno, uno sterminatore di donne, anziani e bambini che voleva in sacrificio, un trucidatore di innocenti iracondo, non lo dico io ovviamente, basta leggere Esodo, Numeri, Deuteronomio e così via. Leggere.

Ma chi era questo dio che non era ne onnisciente, ne onnipresente, ne etero come lo ha dipinto la chiesa per 2000 anni? Era un Elohim, un essere venuto da un altro pianeta, uno dei tanti giunti sul nostro pianeta, ma questa influenza extraterrestre non si è manifestata unicamente a quel tempo, tutt’ora ai nostri giorni è accaduto,  ed accade nelle apparizioni mariane dei nostri giorni, eh si perché dietro le epifanie mariane, si cela un inganno, nel libro “Il contatto ufo ed alieno nella storia cristiana” comprenderete che non c’è nulla di “divino” , la natura degli eventi descritti appare tecnologica.

Come è accaduto a Fatima, questi eventi hanno lo scopo di rafforzare il concetto di prodigio tra i credenti. Il libro analizza quindi le diverse epifanie tra quelle riconosciute e non riconosciute dalla Congregazione per la Dottrina della Fede, rilevando stranezze, incongruenze, false profezie e potenziali errori. Tutto in un quadro che ha visto questi esseri dallo spazio profondo stabilirsi sulla terra per migliaia di anni, influenzare lo sviluppo dell’essere umano e gettare le basi di molte credenze religiose, tutte all’interno del cristianesimo.

Lo so che è un argomento spinoso e delicato per recepire certe informazioni, soprattutto elaborarle, perché come diceva Eraclito: Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare ciò che non ti attendevi.

Grazie

Cesare Valocchia

Cesare Valocchia è nato a Roma nel 1970. Perito tecnico in telecomunicazioni con alle spalle corsi specialistici in fibre ottiche e trasmissione dati, coltiva due passioni: il volontariato e l’ufologia. Istruttore di manovre di rianimazione cardio-polmonare adulto e bambino, ha raccolto le sue esperienze di volontario sui mezzi del servizio di emergenza sanitaria nazionale 118 di Roma in un ebook dal titolo: “ Non dirmi grazie ”. Il suo motto è: Aiutare chi soffre è il miglior pagamento. Dai primi anni 90 si occupa di avvistamenti e dal 2011 cura personalmente il sito di ufologia www.myuforesearch.it del quale è responsabile. Le sue ricerche sul legame apparizioni mariane e fenomeno ufo sono disponibili nel suo sito. E’ membro del Cun ( Centro Ufologico Nazionale), sulla cui rivista ufficiale è stato pubblicato, nel maggio 2017, il suo studio sugli oggetti volanti non identificati a Medjugorje.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *