fbpx

Cosa era l’Efa citato nella Bibbia? Un oggetto volante?

Leggiamo la profezia di Zaccaria

Zaccaria è considerato uno dei profeti minori dell’Antico Testamento. Iniziò il suo ministero profetico intorno al 520 a.C., nel periodo immediatamente dopo l’esilio babilonese. Il suo libro, infatti, si rivolse principalmente ai reduci ebrei che erano stati deportati a Babilonia, ma per le profezie in esso contenute, questo libro è ancora oggi molto importante per la sua concezione prettamente messianica e per i chiari riferimenti alla prima ed alla seconda venuta di Gesù. Composto soltanto da quattordici capitoli, ma citato per ben quaranta volte nel Nuovo Testamento, questo libro stupisce gli studiosi per la quantità e la precisione delle profezie: sue sono quelle che predicono l’ingresso di Gesù a Gerusalemme (9:9), il Suo tradimento per trenta sicli d’argento (11:12-13), la Sua morte quale pastore percosso e umiliato (13:7), il Suo ritorno sul monte degli Ulivi (14:4) e il Suo regno millenale come sommo sacerdote e Re (14:9). Le visioni simboliche del profeta Zaccaria hanno finora avuto un adempimento parziale, ma molte di queste profezie potrebbero realizzarsi nell’immediato futuro.

Leggendo la Bibbia approfonditamente si rimane sconcertati nel constatare che all’interno della profezia di Zaccaria qualcosa non torna.

La visione dell’Efa.

Settima visione: La donna nell’efa

[5]Poi l’angelo che parlava con me si avvicinò e mi disse: «Alza gli occhi e osserva ciò che appare». [6]E io: «Che cosa è quella?». Mi rispose: «E’ un’efa che avanza». Poi soggiunse: «Questa è la loro corruzione in tutta la terra». [7]Fu quindi alzato un coperchio di piombo; ecco dentro all’efa vi era una donna. [8]Disse: «Questa è l’empietà!». Poi la ricacciò dentro l’efa e ricoprì l’apertura con il coperchio di piombo. [9]Alzai di nuovo gli occhi per osservare e vidi venire due donne: il vento agitava le loro ali, poiché avevano ali come quelle delle cicogne, e sollevarono l’efa fra la terra e il cielo. [10]Domandai all’angelo che parlava con me: «Dove portano l’efa costoro?». [11]Mi rispose: «Vanno nella terra di Sènnaar per costruirle un tempio. Appena costruito, l’efa sarà posta sopra il suo piedistallo».

Cesare Valocchia

Cesare Valocchia è nato a Roma nel 1970. Perito tecnico in telecomunicazioni con alle spalle corsi specialistici in fibre ottiche e trasmissione dati, coltiva due passioni: il volontariato e l’ufologia. Istruttore di manovre di rianimazione cardio-polmonare adulto e bambino, ha raccolto le sue esperienze di volontario sui mezzi del servizio di emergenza sanitaria nazionale 118 di Roma in un ebook dal titolo: “ Non dirmi grazie ”. Il suo motto è: Aiutare chi soffre è il miglior pagamento. Dai primi anni 90 si occupa di avvistamenti e dal 2011 cura personalmente il sito di ufologia www.myuforesearch.it del quale è responsabile. Le sue ricerche sul legame apparizioni mariane e fenomeno ufo sono disponibili nel suo sito. E’ membro del Cun ( Centro Ufologico Nazionale), sulla cui rivista ufficiale è stato pubblicato, nel maggio 2017, il suo studio sugli oggetti volanti non identificati a Medjugorje.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *