fbpx

La fisicità degli angeli

Si, perchè gli angeli della Bibbia non hanno le ali per volare,ma camminano come gli esseri umani.

Che gli angeli della Bibbia fossero esseri in carne ed ossa e non esseri eterei, trascendenti o con le ali, molti lettori forse lo sanno da molto tempo.

Nella distruzione di Sodoma e Gomorra è facilmente presumibile, ma vediamo in questo articolo come la loro ” fisicità” sia palese e talvolta è anche mutata volutamente nel descriverli, citiamo a tal proposito Giudici e  Daniele e leggiamo di un angelo che si siede,presumibilmente mangia,utilizza un qualcosa che potrebbe essere un congegno tecnologico per accendere il fuoco.

Nel primo l’angelo del Signore “appare” a Gedeone che era un Giudice della tribù di Manasse,(il termine ebraico šôfēṭ «giudice» esprime un’idea un po’ diversa da quella che noi abbiamo: era un eroe o un capo carismatico, chiamato da Dio, che interveniva nelle diverse situazioni soprattutto per liberare Israele dai nemici esterni.)

Questa è il racconto della Bibbia :

Giudici 6.21

Apparizione dell’angelo del Signore a Gedeone

[11]Ora l’angelo del Signore venne a sedere sotto il terebinto di Ofra, che apparteneva a Ioas, Abiezerita; Gedeone, figlio di Ioas, batteva il grano nel tino per sottrarlo ai Madianiti. [12]L’angelo del Signore gli apparve e gli disse: «Il Signore è con te, uomo forte e valoroso!». [13]Gedeone gli rispose: «Signor mio, se il Signore è con noi, perché ci è capitato tutto questo? Dove sono tutti i suoi prodigi che i nostri padri ci hanno narrato, dicendo: Il Signore non ci ha fatto forse uscire dall’Egitto? Ma ora il Signore ci ha abbandonati e ci ha messi nelle mani di Madian». [14]Allora il Signore si volse a lui e gli disse: «Và con questa forza e salva Israele dalla mano di Madian; non ti mando forse io?». [15]Gli rispose: «Signor mio, come salverò Israele? Ecco, la mia famiglia è la più povera di Manàsse e io sono il più piccolo nella casa di mio padre». [16]Il Signore gli disse: «Io sarò con te e tu sconfiggerai i Madianiti come se fossero un uomo solo». [17]Gli disse allora: «Se ho trovato grazia ai tuoi occhi, dammi un segno che proprio tu mi parli. [18]Intanto, non te ne andare di qui prima che io torni da te e porti la mia offerta da presentarti». Rispose: «Resterò finché tu torni». [19]Allora Gedeone entrò in casa, preparò un capretto e con un’efa di farina preparò focacce azzime; mise la carne in un canestro, il brodo in una pentola, gli portò tutto sotto il terebinto e glielo offrì. [20]L’angelo di Dio gli disse: «Prendi la carne e le focacce azzime, mettile su questa pietra e versavi il brodo». Egli fece così. [21]Allora l’angelo del Signore stese l’estremità del bastone che aveva in mano e toccò la carne e le focacce azzime; salì dalla roccia un fuoco che consumò la carne e le focacce azzime e l’angelo del Signore scomparve dai suoi occhi.

Daniele 9.21

L’angelo Gabriele spiega la profezia

[20]Mentre io stavo ancora parlando e pregavo e confessavo il mio peccato e quello del mio popolo Israele e presentavo la supplica al Signore Dio mio per il monte santo del mio Dio, [21]mentre dunque parlavo e pregavo, Gabriele, che io avevo visto prima in visione, volò veloce verso di me: era l’ora dell’offerta della sera.

Questo invece è il racconto trovato in una Bibbia Geovista che mostra un ulteriore dato sulla fisicità di un essere che ha le stesse problematiche di un comune essere umano dopo un sforzo fisico.

.+20  Mentre ancora parlavo e pregavo e confessavo il mio peccato+ e il peccato del mio popolo Israele+ e facevo cadere la mia richiesta di favore dinanzi a Geova mio Dio riguardo al santo monte+ del mio Dio, 21  e [mentre] ancora parlavo nella preghiera, ebbene, l’uomo*Gabriele,*+ che avevo visto nella visione all’inizio,+ essendo stato reso affaticato dalla stanchezza,* arrivava presso di me al tempo dell’offerta del dono della sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *